Ambrosoli e Colombo nel «pool» antimafia

Umberto Ambrosoli, Luca Beltrami Gadola, Nando dalla Chiesa, Maurizio Grigo, Giuliano Turone sono gli esperti indicati dal sindaco per collaborare con l’amministrazione sui temi del rispetto della legalità, il contrasto alla criminalità organizzata e alle infiltrazioni mafiose nel tessuto produttivo milanese. Anche Gherardo Colombo, che ieri ha incontrato Giuliano Pisapia ha dato la sua disponibilità a far parte del gruppo di esperti, ma in un secondo momento dati i suoi numerosi attuali impegni professionali. Gli esperti dunque collaboreranno con la commissione consigliare antimafia, presieduta da David Gentili.
«Il Comune è già fortemente impegnato nel contrasto alla criminalità - la nota di palazzo marino - grazie anche alla presenza dell’assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino, delegato dal Sindaco a partecipare al Tavolo della Giustizia del Tribunale di Milano. Inoltre il sindaco, insieme alla Giunta, è impegnato nel monitoraggio e nella destinazione dei beni confiscati alla mafia, affidati temporaneamente a Palazzo Marino dai diversi procedimenti giudiziari».
Una soluzione però quella delle due commissioni separate, invece della commissione mista come era stato ipotizzato all’inizio, che non piace all’opposizione, che nei gironi scorsi parlava di «commissione vetrina». «Dopo 4 mesi Pisapia ha sciolto parzialmente i nodi indicando i nomi degli esperti - attacca il vicepresidente del consiglio comunale Riccardo de Corato - a questo punto però sarà necessario definire in maniera chiara compiti e ruoli dei due organismi, altrimenti si rischia di fare confusione e di sovrapporre i ruoli. Chiediamo al sindaco di riferire al Consiglio Comunale e alla prima riunione della Commissione i dati secondo cui a Milano il 20% dei commercianti milanesi sarebbero sottoposti a estorsione e usura, dati di cui non sono a conoscenza la Dia, la Questura, la Prefettura e la Confcommercio che li ha contestati. Cominciamo a fare trasparenza e chiarezza - l’invito di De Corato - da subito su questi dati».