Ambulante malmenato dai vigili di Termoli I passanti lo difendono

È polemica aperta a Termoli sul comportamento dei vigili urbani durante la Sagra del pesce, sabato scorso, per il sequestro di una bancarella a un venditore ambulante originario del Bangladesh. L’abusivo, è stato preso e trascinato sull’asfalto con la forza da tre agenti uno dei quali lo teneva per il collo fino a portarlo nell’auto di servizio e chiuderlo nel portabagagli. I vigili tentavano di stappargli di mano una cassetta di legno che all’interno conteneva qualche braccialetto. Sbigottiti i passanti, alcuni dei quali hanno filmato la scena inveendo contro i vigili. Secondo quanto riferisce il sito internet dell’associazione cittadina «Primonumero - Città in Rete» stando al racconto dei presenti lo straniero vendeva merce lungo il corso e quando ha visto i vigili ha raccolto tutto per andare via, ma uno degli agenti è riuscito ad afferrargli la valigetta. Ne è nata una colluttazione perché lo straniero non voleva lasciare la sua merce. Il Comune nega però che i vigili siano stati violenti.