Un ambulatorio infermieristico pronto per soddisfare le tante piccole esigenze

«Trovare qualcuno in grado di fare un'iniezione intramuscolo, può sembrare facile, ma a volte diventa un problema. C'è sempre la vicina di casa che gentilmente mette a disposizione mano e capacità, ma... ecco la domanda pertinente, sarà veramente capace o combinerà qualche guaio?».
Ad illustrarci questo problema comune, risolto assieme a tanti altri dagli organizzatori del Palasalute della Fiumara è Giovanna Bastone, dirigente medico della struttura.
«Lei non immagina - continua - quante difficoltà incontrano gli utenti, nel soddisfare piccolissime esigenze di carattere sanitario, a volte sono costretti a lunghe attese, o a scomodi spostamenti».
La risposta che il Palafiumara dà a queste esigenze si chiama: Ambulatorio infermieristico.
È aperto tutte le mattine e fornisce quelle prestazioni semplicissime, ma difficili da ottenere, in pratica l'uovo di Colombo.
«I nostri clienti sono principalmente persone anziane alle quali il medico ha prescritto una serie di iniezioni intramuscolo e non sanno a chi rivolgersi - racconta Daniela Giusti che da anni gestisce questo ambulatorio -. Vengono qui con un'impegnativa ed il farmaco; al resto pensiamo noi dell'ambulatorio. Molte persone debbono misurarsi la pressione arteriosa ciclicamente per un periodo prolungato, ciò li obbligherebbe a recarsi presso lo studio del loro curante o addirittura in farmacia e pagarsi la prestazione, noi lo facciamo senza perdite di tempo e gratuitamente. Misuriamo la glicemia a coloro che non sono in grado di farlo da soli, medichiamo le lesioni vascolari, in parole povere le piaghe da vene varicose, le lesioni da decubito, tutte prestazioni ripetute che altrimenti richiederebbero accessi alle strutture ospedaliere. Il medico prescrive la cadenza delle prestazioni e la durata del trattamento - conclude Daniela Giusti- noi eseguiamo quanto richiesto».
Ma non basta.
«Queste prestazioni ripetute nel tempo - aggiunge Giovanna Bastone - hanno dato luogo a rapporti di confidenza tra operatori e clienti, specialmente quelli più anziani. Capita che le infermiere di questo ambulatorio diventano le confidenti degli utenti che spesso si fermano oltre la prestazione, raccontano i loro problemi non solo di salute ma anche di vita quotidiana e spesso dobbiamo consolarli, a volte indirizzarli per il meglio con giusti consigli.
Questo favorisce il ritorno dei pazienti che alla fine non ci lasciano, sapendo che qui all'ambulatorio infermieristico del Palasalute possono trovare qualcuno che li consiglia, li ascolta e... me lo lasci dire li tiene d'occhio senza che se ne accorgano, cosa particolarmente utile in special modo per quanto riguarda gli anziani che vivono soli».