Amelia è il vice Buffon Solo De Rossi delude

ITALIA
7 AMELIA. Sicurezza esibita e garantita alla difesa: difettosa solo la respinta su Cristiano Ronaldo, verticale invece che laterale. Quisquilie avrebbe detto Totò.
7 ODDO. Mai visto, nel Milan di quest’anno, così attento, concentrato e chirurgico nel trovare, con i suoi cross, le sponde azzurre (dal 37 st CASSETTI sv).
6,5 CANNAVARO. Regista affidabile e carismatico di una difesa che non risente dell’assenza del fuoriclasse Buffon. Da segnalare la deviazione sul 2 a 0 e tanti duelli vinti con gente famosa e no.
6,5 BARZAGLI. Non si lascia intimidire né dal sagomone di Makukula né dalle finte di Ronaldo e regge il confronto (dall’8 st GAMBERINI 6. Partecipa alla frazione più divertente e meno impegnativa della serata. Inguardabile la capigliatura).
SV ZAMBROTTA. Neanche il tempo di scaldare i motori e deve farsi da parte per un acciacco muscolare (dal 29 pt GROSSO 7. Dev’essere la maglia azzurra a fargli l’effetto doping. In Francia quelli del Lione si lamentano, in azzurro ritrova gamba e intesa con i mondialisti).
5.5 DE ROSSI Funziona poco e male come scudo protettivo, ancor meno nel rilanciare l’azione. Troppi passaggi sporchi (dall’8 st PERROTTA 6. Un paio di incursioni vecchio stile gli fanno bene).
7,5 PIRLO. Come con Ancelotti cambia ruolo, con De Rossi centrale: si sposta laterale e più avanti firmando subito un gol, buono per la tv e non per l’arbitro. Poi delizia la platea.
6,5 AMBROSINI Se ne sta nel suo guscio nel primo tempo: appena il Portogallo si allarga, s’infila in ogni fessura come fosse acqua sul pavimento.
6.5 PALLADINO Comincia a prendere confidenza con l’incarico (punta laterale destra) e con i nuovi schemi diversi da quelli della Juve. Parte prudente, accelera nella ripresa e scheggia una traversa (dal 32’ st QUAGLIARELLA 6.5. Entra e segna come un predestinato).
6.5 TONI. Disegnategli una squadra su misura, come succede da qualche tempo, e i risultati non tardano a venire: Alves è un marcantonio difficile da domare. Lui lo beffa con un tocco sotto misura (dal 26’ st BORRIELLO 6. Pochi minuti per meritarsi un giudizio definitivo: tenga duro in campionato e vedrà...).
7,5 DI NATALE. È il giocoliere della compagnia. Scherza prima uno e poi l’altro terzino portoghese opposto da Scolari sulla corsia: le triangolazioni più belle portano la sua firma. Oltre all’assist per il terzo gol.
Ct DONADONI 7. Neanche lui può aspettarsi una prova così e un risultato squillante. Sembra fatto apposta per presentarsi all’incasso con la richiesta di un contratto scritto.
PORTOGALLO

Ricardo 6, Bosingwa 5 (dal 25 st Ribeiro 5), R. Carvalho 5, Alves 5, Caneira 5 (dal 1 st Paulo Ferreira 5); Deco 6 (dal 1 st Nani 5), Maniche 5 (dal 17 st Meireles sv), Petit 5 (dal 1 st F. Meira 5); Cristiano Ronaldo 6, Makukula 5 (dal 12 st Hugo Almeida 6), Quaresima 6.5. Ct Scolari 5.
Arbitro: Kever (Svizzera) 6.