Amici della Lirica, beneficenza a Kabul

Luciana Baldrighi

Il momento più toccante è stato la diretta telefonica con Kabul nella quale la madrina della serata al Four Seasons, la bellissima Manuela Arcuri, che ha ricevuto il premio Città di Milano, ha fatto sapere al generale Del Vecchio, capo delle Forze dell’Onu in Afghanistan il ricavato della generosità milanese con il quale si potranno alleviare le pene dei piccoli sfortunati bambini di Kabul. È stata aperta da Raffello Tonon, uno dei protagonisti del reality show «La fattoria» che ha devoluto 5mila euro, la lista della beneficenza organizzata da Daniela Iavarone e dal marchese Alberto Litta davanti a un parterre d’eccezione composto dal vicesindaco Riccardo De Corato, Milly Moratti, Giovanni Rana, Lorenzo Riva, il professor Bonadonna, Giorgio Guidotti, ammistratore di Max Mara e membro della Camera Nazionale della Moda, il generale Giovanni Speranza, il professor Renato Cascinelli, Ernesto Caronni, Linda Battista, Enrico Beruschi, Angiola Tremonti, il maestro Stefano Festa. In mostra gioielli di Bonfiglio. Daniela Iavarone, in una mise di raso nero, ha dato il via prima che si aprissero le danze natalizie dirette dal maestro Pinna, a una serie di premi con tanto di targa a personaggi milanesi che si sono distinti ognuno nel loro settore. Fra i personaggi premiati Loredana Maspes, commissario straordinario dell’Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori: quest’anno ricorrono gli 80 anni dalla sua fondazione. La Maspes ha presentato il libro «Gli orizzonti della speranza», una strenna natalizia con foto storiche e dati sulla ricerca di ieri e di oggi. Infine è stato premiato l’assessore Giovanni Bozzetti per avere promosso con successo l’iniziativa «La notte bianca» con 400 eventi di musica, sport e cultura seguiti da un milione di persone.