«Amici del Tevere» per ripulire il fiume

Il candidato della Dc alla Provincia di Roma, Publio Fiori, dichiara guerra all’inquinamento nel Tevere. E, «di fronte all’inerzia della Provincia», spiega di aver costituito l’associazione Amici del Tevere, «che dovrà svolgere funzioni di accertamento di tutte le fonti d’inquinamento da segnalare alla Magistratura e alle Autorità competenti per interventi immediati e radicali». Secondo Fiori nonostante «i dati negativi forniti dall’Arpa sull’inquinamento dell’Aniene, del Tevere e del litorale romano, c’è la possibilità di ottenere prima dell’estate un netto miglioramento della situazione costituendo un organismo tra istituzioni, circoli sportivi del Tevere, gruppi ambientalisti, comitati di cittadini e associazioni di consumatori per il rilevamento e il controllo degli scarichi abusivi e delle fonti d’inquinamento».