Amiu fa pagare la Tia a chi l’ha già pagata

L’anziana che resta vedova deve ripagare la Tia. La moglie che continua a vivere nello stesso appartamento mentre il marito cambia residenza deve ripagare la Tia. Una famiglia che entra in una casa per la quale è stata già versata l’imposta deve ripagare la Tia. L’Amiu suona sempre due volte se c’è qualche variazione anagrafica. E manda un bollettino per chiedere un conguaglio per l’anno 2006 sulla Tariffa di igiene ambientale. Anche se i suoi uffici hanno già incassato la somma dovuta per tutto l’anno. Non c’è nessun errore, è proprio così, lo conferma l’Amiu, che spiega il motivo della scelta, ma intanto si trova in questi giorni gli uffici pieni di cittadini increduli cui dover dare giustificazioni. Ma magari, intanto registra anche già una bella serie di versamenti di chi, forse dimenticando di aver già pagato e temendo la rigidità della scadenza della fattura, va in posta (...)