Ammaniti presenta il thriller di Manzini

Forse la presenza di Ammaniti e De Cataldo rischierà di «oscurare» Antonio Manzini, autore de La giostra dei criceti, il romanzo edito da Einaudi che questo pomeriggio (ore 19) verrà presentato a «Libri in campo». Perduta la cornice di piazza Santa Maria in Trastevere, la manifestazione ha trovato nel chiostro della Casa delle letterature uno spazio fresco e raccolto. Adatto a chiacchierare di libri e confrontarsi su idee e autori. E così l’occasione della presentazione del romanzo di Manzini, sarà ghiotta soprattutto per chi voglia ascoltare l’ultimo vincitore del premio Strega parlare di romanzi e di letteratura. Ammaniti, proprio in questi giorni, è stato al centro del dibattito degli addetti ai lavori dopo che lo «sconfitto» Mario Fortunato durante la serata al Ninfeo di Villa Giulia ha bocciato senza riserve il romanzo del rivale. Alle sue parole sono seguite quello del critico Angelo Guglielmi, altrettanto impietoso nei riguardi di Come Dio comanda (Mondadori), frutto secondo il critico di una sottocultura televisiva. Con Giancarlo De Cataldo e lo stesso Ammaniti, Antonio Manzini condivide la passione per le atmosfere noir e hardboiled. La giostra dei criceti propone una galleria di personaggi senza speranza che intrecciano i loro destini in un girone infernale ambientato tra Tor Tre Teste e l’Agro pontino.