Ammazzò una bimba ora vuole la laurea

Ha scelto di iscriversi al corso di laurea triennale in Scienza dei servizi giuridici dell'Università di Perugia per mantenere un contatto con l'esterno Giorgio Giorni, l'imprenditore di Sansepolcro processato per l'omicidio di Maria Geusa, che aveva due anni e sette mesi. Iscrivendosi all'Ateneo perugino Giorni vuole così mantenere in contatto con l'esterno. Nella speranza - ha spiegato ai suoi difensori - di un reinserimento seppur su tempi non brevi. Diplomato in un istituto tecnico, Giorni, 33 anni, negli anni scorsi si era iscritto alla facoltà di giurisprudenza senza comunque sostenere alcun esame. Ora la scelta del cosiddetto corso per giuristi d'impresa. Quando venne arrestato dai carabinieri per avere ucciso e violentato Maria Geusa, all'inizio dell'aprile dell'anno scorso, Giorni era titolare di una ditta edile. Attività ora chiusa. Per lui lavorava come piastrellista anche Massimo Geusa, padre della bambina.