Ammazza a fucilate il figlio troppo violento

Un autista della Amt di Catania ha ucciso con due colpi di fucile il figlio diciannovenne in un'abitazione di Misterbianco, in provincia di Catania. Secondo quanto si è appreso il 19enne, che soffriva di gravi episodi di epilessia dalla nascita, negli ultimi anni era diventato molto aggressivo e avrebbe più volte picchiato la madre e la sorella. L’altro pomeriggio, durante l'ennesimo sfogo del ragazzo sulla sorella minorenne sarebbe stato bloccato dall’intervento del padre che, stanco di anni di aggressione e violenza domestica, ha imbracciato il proprio fucile da caccia (legalmente detenuto) sparando da pochi passi due colpi contro il figlio. Il ragazzo è morto all'istante. Subito dopo l'uomo si è recato dai carabinieri per costituirsi.