Ammesse Wind, Telecom e Vodafone, riserva per H3g

Sono Telecom Italia, Wind e Vodafone le tre società ammesse a partecipare alla gara per l’assegnazione delle frequenze Umts lasciate libere da Ipse e a presentare l’offerta economica iniziale. «La seduta pubblica per l’apertura dei plichi contenenti le offerte iniziali è fissata per il 26 maggio presso la sede di Viale America», aggiunge il ministero. La società H3g è stata ammessa «con riserva» anche se l’azienda ha spiegato che non è una questione economica ma solo di struttura societaria e la vicenda verrà presto chiarita. Quanto all’asta si prevede che la prima tornata di offerte previste a 495 milioni di euro per gruppi di frequenze andrà deserta dato che il prezzo è troppo alto. Possibile invece l’importo della seconda fase previsto a 88 milioni. L’asta si dovrebbe chiudere entro giugno.