Amministrative, Berlusconi:"Ovunque col simbolo Pdl"Poi lancia il nuovo inno

L'ex premier sulle liste civiche: solo da supporto al partito. Poi annuncia: "Mercoledì vedrò Monti". I sondaggi? "Pdl in crescita a livello nazionale"

Crede nelle potenzialità del partito, presenta il nuovo inno e assicura che il simbolo del Pdl sarà presente ovunque alle elezioni amministrative. Silvio Berlusconi rilancia.

Nel corso di un incontro con il vertice del partito a villa Gernetto, il Cavaliere ha confermato che il simbolo del Pdl sarà presente "ovunque si voterà" in queste elezioni amministrative. Poi ha bollato come "voci fantasiose" quelle circolate in queste ore e che davano per archiviato l'emblema tradizionale. 

Il simbolo rimane lo stesso, cambia invece l'inno. Durante la cena a Villa Gernetto, c'è stato infatti un piccolo colpo di scena: cioè il debutto del nuovo inno, fatto ascoltare dal Cav ai presenti, per rilanciare l'azione del Pdl.

"Noi siamo il Popolo della Libertà, gente che spera, che lotta e che crede nel sogno della libertà", questo è uno dei passaggi del nuovo inno. Fonti presenti all'incontro hanno riferito che Berlusconi ha aperto alla possibilità di liste civiche, ma specificando che queste saranno solo un supporto al Pdl e che, comunque, si deciderà caso per caso, dove il candidato della lista civica è ritenuto forte e con un determinante collegamento con il territorio.

Per quanto riguarda i sondaggi, il Pdl è al 23,6% "ma in crescita a livello nazionale", avrebe detto Berlusconi. Alla cena presente anche il segretario politico del Pdl, Angelino Alfano, che ha invitato i presenti - tra i quali il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà e gli ex ministri Michela Vittoria Brambilla e Sandro Bondi - a "fare squadra".

Infine, secondo fonti presenti questa sera, l'ex premier insieme con il segretario Alfano sarà a colloquio da Monti mercoledì prossimo.