Ammissione all'università, il sondaggio choc: per passare i test i giovani puntano sul sesso

Non si fidano più delle raccomandazioni dei politici e preferiscono fare da soli. Non solo studiando... Per oltrepassare i test molti giovani puntano sul sesso: secondo un'inchiesta di <em>Universinet.it</em> 4 studenti su 10 pensao a queste scorciatoie 

Milano - Gli studenti on si fidano più della raccomandazione dei poltici e preferiscono fare da soli. Studiando? Non solo. Se in Francia il film, in uscita nelle sale, "Student service" racconta la sempre più frequente "abitudine" delle studentesse d’Oltralpe che si fanno "escort per un giorno" per mantenersi agli studi, nel nostro Paese, invece, il sesso può essere il segreto per "entrare"nelle aule accademiche. Almeno è quanto emerge da un’inchiesta del portale Universinet.it, secondo cui il "sesso è l’arma segreta per i test di ammissione" all’università. Secondo il portale italiano di riferimento per la preparazione gratuita ai test di ammissione, che ha posto le domande ai 123.345 studenti iscritti, mediante un questionario online, i risultati del 2011 mostrano un dato contraddittorio. I ragazzi non si fidano più dei politici neppure per una raccomandazione per passare il test (la scelta dell politico scende tra le ’scorciatoiè dal 18% al 12% rispetto al 2010) e neppure dei parenti (dal 18 al 15%), mentre cresce di poco la preparazione sui libri (+1%). "Boom" invece per le scorciatoie sessuali che , tra le preferenze degli studenti, balzano dal 39 al 48%.

Per trovare una raccomandazione, il 34% degli universitari offrirebbe un favore sessuale (percentuale che sale al 57% contro il 45% del 2010 per le ragazze e al 39% per i ragazzi) dato in fortissima crescita rispetto all’anno scorso. La sola scorciatoia per il successo sembra essere quindi quella sessuale, infatti anche le risposte degli studenti sul tipo di "raccomandazione più efficace" indicano quella originata da una relazione sessuale come la più gettonata (35% contro il 25% dell’anno scorso).