Amnistia, Pannella all’attacco di Casini

Dopo la marcia a favore dell'amnistia, si scalda il clima in vista della seduta straordinaria di oggi alla Camera. Pannella si scaglia contro Casini accusandolo di «disonestà» per aver anticipato la convocazione di Montecitorio di un giorno, «ostacolando» il lavoro sull'amnistia per la probabile assenza dei deputati. Casini replica: «Ciascuno si assuma le proprie responsabilità». Contrario all’amnistia Gasparri (An) («Non è tempo di colpi di spugna») e lo stesso ministro della Giustizia Castelli che annuncia la creazione di sei nuove carceri per far fronte al sovraffollamento.