Amore oltre le apparenze: «La scoperta» allo Strehler

Sta per cominciare la XXI edizione del Festival Internazionale di Cinema GayLesbico che sarà al Teatro Strehler da domani al 7 giugno: «Per il secondo anno il Festival si terrà in un teatro prestigioso - dice il direttore del Festival Gianpaolo Marzi -, cosa che permette di accentuare la portata unificatrice di questo evento».
Il tema per il 2007 è «La scoperta»: cosa succede quando ti accorgi di essere gay o lesbica? Una edizione «dedicata a chi sa ascoltare, e ascoltando è capace di vedere oltre ciò che appare». Si attendono capolavori come «The Bubble», il nuovo film di Eytan Fox, autore dell’acclamato «Yossi&Jagger», che torna quest’anno con un’altra storia israeliana: un amore tragicamente complicato tra due giovani sullo sfondo del conflitto israelo-palestinese: l’amore supera le distanze politiche e culturali, ma va vissuto come in una bolla. O come «Wild tigers I have known», di Cam Archer, che racconta delle visioni di un tredicenne che s’innamora di un ragazzino più grande: non avendo alcuna speranza di sedurlo si crea un alter ego femminile. Nel 2006 hanno partecipato oltre 20mila spettatori per assistere alle proiezioni ma anche ai numerosi eventi collaterali di approfondimento ma non solo: sabato sarà ospite Sandra Milo, che ritirerà il premio «Queen of comedy 2007», mentre dalle 21 si ballerà electro house sul sagrato del Piccolo.
1-7 giugno,
Teatro Strehler, Largo Greppi
www.cinemagaylesbico.com