Amore, la pillola del weekend batte quella blu

La pillola dell’amore per il weekend, il Cialis, supera nelle preferenze degli uomini liguri il Viagra che vale una notte soltanto. Lo confermano i dati diffusi sulla vendita in farmacia del Tadalafil (Cialis è il nome commerciale) il farmaco contro l’impotenza maschile che ha superato nelle scelte la famosa pillola blu: 45 per cento per il Cialis a fronte del 43 per cento della concorrente secondo i dati italiani.
A Genova le vendite si attestano sul 44 per cento contro il 43 per cento. «Il dato è storico se si tiene conto che soltanto tre anni fa, al lancio del Cialis, il 100 per cento del mercato era detenuto dalla pillola blu, che oggi dimostra di cedere il passo a terapie di nuova generazione» dice il professor Aldo De Rose, urologo e andrologo dell’ospedale San Martino di Genova e padre della sperimentazione dei farmaci contro la disfunzione erettile. In molti Paesi europei, valga per tutti l’esempio della Francia, Cialis ha battuto già da tempo le altre terapie in commercio e ciò aveva fatto presagire che anche in Italia sarebbe avvenuto il sorpasso a farmaci di nuova generazione: e il dato ligure è la conferma di questa previsione.
Prosegue De Rose: «Gli uomini con disfunzione erettile preferiscono la lunga durata al sesso programmato: il Cialis entra subito in azione nel giro di mezz’ora, ma soprattutto, rispetto ad altri farmaci anti-impotenza ha un’efficacia che dura fino a 36 ore liberando l’uomo dall’ansia di “consumare” velocemente perché l’erezione rischia di svanire in un tempo breve, di quattro o cinque ore».
La pillola del weekend è l’evoluzione di quella che gli urologi non esitano a definire una rivoluzione nella terapia del deficit erettile: il successo è determinato dal fattore tempo, visto che il rapporto può avvenire anche a distanza di ore dall’assunzione della pillola e ciò rende l’atto sessuale più naturale, migliorando anche l’autostima maschile e rendendo più sereno il rapporto sentimentale con la partner. Infatti, proprio uno studio scientifico italo-britannico di confronto tra farmaci che ha coinvolto 291 uomini affetti da disfunzione erettile, è emerso che il 71 per cento dei pazienti sceglie di continuare la terapia con Cialis.
«Tra le principali motivazioni della scelta - spiega De Rose - proprio la preferenza espressa dalla partner».