Per ampliare il Museo Diocesano si cercano idee da tutto il mondo

Il costo totale del progetto sarà di 11 milioni di euro

«È la memoria storica del cristianesimo nella città di Milano». Con queste parole l'assessore allo Sviluppo del Territorio Carlo Masseroli ha definito il Museo Diocesano, presentando il concorso internazionale per l'assegnazione del progetto di ampliamento dell'edificio che lo ospita, ricavato all'interno del complesso della chiesa di Sant'Eustorgio nel 1998. «Il museo si affaccia sul Parco delle Basiliche, in uno dei punti più belli della città - ha dichiarato Masseroli -. Per questo il concorso internazionale ci è sembrato la strada maestra per la sua ristrutturazione».
Il Museo diocesano, comprendente circa 600 opere dal VI al XIX secolo, è attualmente disposto sui due piani delle tre ali del chiostro aperto, per una superficie complessiva di 3.600 metri quadri. L'ampliamento riguarderà un'area supplementare di circa 3800 metri quadrati, cui si aggiungono 700 metri quadri di spazi di servizio interrati, e interesserà la zona circostante il Parco delle Basiliche e il corso di Porta Ticinese.
«Attualmente c'è un museo che occupa i tre lati sopravvissuti ai bombardamenti del 1943, ma il circuito museale risulta interrotto - ha spiegato il direttore Paolo Biscottini -. Oggi quella zona è occupata da un parcheggio, ma si tratta di un luogo importante che merita un adeguato sviluppo architettonico».
Obiettivo finale, ha aggiunto il direttore, è la costruzione di un moderno museo europeo. La nuova ala sarà dedicata in particolare all'arte contemporanea e dotata di servizi (come una caffetteria e un negozio di libri ) e dovrà essere collegata al verde del Parco delle Basiliche. «Attendiamo proposte interessanti e in grado di valorizzare questo sito cui il Cardinale Carlo Maria Martini attribuì un'importante missione: quella di essere un polo d'attrazione per i giovani» ha ricordato Mario Brianza, consigliere della fondazione S. Ambrogio che gestisce il Museo.
Il costo totale del progetto sarà di 11 milioni di euro. I concorrenti dovranno consegnare la documentazione entro il 5 giugno 2007. Entro il 19 giugno la commissione di valutazione renderà noti i nomi dei 10 finalisti, mentre il vincitore sarà annunciato il 23 ottobre 2007.