Amt apre le porte delle rimesse tra autobus storici e tecnologia

Anche le aziende genovesi sono in prima linea al Festival della Scienza, che si svolge fino a 7 novembre in città. Come l’Amt che, sabato prossimo, offre un laboratorio che conferma la volontà dell’azienda di trasporto pubblico di aprire le porte del proprio quotidiano alla città, per avvicinare tutti, grandi e piccoli, al trasporto pubblico visto da chi tutti i giorni è impegnato nell’organizzare gli spostamenti di migliaia di genovesi. Come funziona una rimessa, quali sono le attività che si svolgono quotidianamente, come lavora il centro operativo, come avviene la gestione delle informazioni in tempo reale, come funziona il monitoraggio satellitare dei bus? Sono tutti quesiti ai quali risponderà Amt nel laboratorio «Dietro le quinte del trasporto pubblico» organizzato e pensato per famiglie con bambini dagli 8 anni in su. Al laboratorio della rimessa di Staglieno e del Centro Controllo rete Bus sono ammessi 40 partecipanti, che si troveranno alle 9 in via Dante (capolinea del 15) per salire a bordo del bus dedicato al «Festival della Scienza laboratorio Amt», dove saranno accolti da personale Amt e da un animatore del festival. Arrivati alla rimessa di Staglieno gli ospiti assisteranno al ciclo di «rimessaggio» del bus con una visita di circa un’ora dedicata al rifornimento, al lavaggio, alla scoperta dell’isola della lavorazione, al ciclo della raccolta differenziata, al reparto gomme per finire con il servizio soccorso guasti. Ai partecipanti sarà anche mostrata la vettura storica 3123. Al termine della visita seguirà il giro presso i modellini storici dei bus che hanno fatto la storia del trasporto pubblico a Genova. L’Enel, da parte sua, organizza un appuntamento per vedere da vicino come nasce l’energia elettrica: dal 2 al 4 novembre nella centrale Enel di Genova c’è «Notti in centrale» per visitare la centrale Enel al Molo ex Idroscalo, vicino alla Lanterna. Visite guidate a gruppi dalle 17 alle 20. Prenotazione telefonica allo 0104347500.