Amt Il giallo delle multe sulle corsie gialle

Se un cittadino è in torto deve pagare. Se potrebbe aver ragione deve pagare. Se ha ragione deve pagare lo stesso, sperando al massimo di limitare i costi a quelli necessari al ricorso. Il caso limite è quello delle multe sulle corsie gialle, dove chissà perché il torto del personale Amt o della polizia municipale non è neppure contemplato. Due storie di cittadini «pizzicati» dalle telecamere a transitare sulle corsie riservate ai bus sono emblematiche.
Tolleranza zero.
In molte zone della città le corsie riservate sono a tempo, il divieto riguarda una fascia oraria limitata. Come nel caso di via Canevari, a Marassi. Lì è proibito passare solo dalle 7 alle 9.30 del mattino, tanto che dalle 9.30 in poi il Comune consente addirittura la sosta in quel tratto di carreggiata, per fare cassa con la Blu Area. Il signor Riccardo il 17 dicembre scorso, tra l’altro il giorno dei disagi dovuti alla nevicata, passa sulla corsia riservata alle 9.29.51. Esattamente 9 secondi prima delle 9.30, orario in cui scade il divieto. (...)