Amt/2 Una petizione ricorda i problemi irrisolti di Bavari

Il vicesindaco Paolo Pissarello, assessore della Giunta Vincenzi con delega a mobilità e trasporti e concittadino di Bavari, durante la presentazione del bilancio di previsione per l’anno 2011 dell’amministrazione cittadina ha dichiarato con tono fermo e rassicurante: «Noi abbiamo chiesto ad Amt di sostenere le linee di forza, di riorganizzare quelle che collegano i quartieri e di rivedere i servizi pre-mattutini, serali e notturni. Se la revisione della rete verrà fatta bene, l’impatto sui cittadini sarà ridotto».
Visto che così non è, è stata organizzata una raccolta di firme. La petizione al momento può essere sottoscritta presso: Cooperativa di Consumo «Operai e Contadini», Pubblica Assistenza Croce Azzurra, Circolo Acli San Giorgio, Alimentari Picasso (Sella di Bavari). Ecco alcuni passaggi del testo da sottoscrivere.

«Siamo cittadini di Bavari e delle zone limitrofe e intendiamo esprimere il nostro fermo dissenso rispetto all’ipotesi di eliminare la linea bus «85», sostituendola con quella del «584». In più occasioni, negli ultimi anni, abbiamo manifestato la nostra contrarietà alla soppressione della linea «85», mediante altre raccolte di firme che vi sono state consegnate e, in copia, sottoposte all’attenzione della Civica Amministrazione.
Ci dispiace constatare, alla luce delle recenti vostre dichiarazioni apparse sui quotidiani genovesi, come le nostre esigenze non vengano affatto prese in considerazione, trovandoci ancora una volta a dover fronteggiare il rischio di rimanere senza un servizio che ci è necessario.
Non contestiamo il funzionamento della linea «584» durante la mattinata e il pomeriggio, ma nelle ore di punta, quando l’utenza è costituita pressoché interamente da lavoratori, studenti e da persone anziane che si recano all’Ospedale «S. Martino» o di lì fanno ritorno a Bavari, la linea «85» è indispensabile e non deve essere soppressa.
È possibile che ad essere penalizzato debba essere chi paga il biglietto? Se è intenzione dell’Azienda effettuare tagli alle linee bus, potrebbe essere presa in considerazione la soppressione della linea «584 barrato», visto che l’85 passa da S. Martino e per arrivare a Sturla è possibile utilizzare la linea «45».