Amy Winehouse arrestata in Norvegia per droga

La cantante e suo marito Blake Fielder-Civil sono stati arrestati in Norvegia per
possesso di droga. I due erano in possesso di 7 grammi di marijuana. Rimessi in libertà dopo aver pagato 500 euro di ammenda

Londra - Amy Winehouse e suo marito Blake Fielder-Civil sono stati arrestati in Norvegia per possesso di droga. I due erano in possesso di 7 grammi di marijuana, riferisce il "Times online", e con loro è stato arrestato un altro cittadino britannico. Winehouse, che il 26 ottobre è attesa all’Alcatraz di Milano per la sua unica data italiana (già sold-out), è stata portata via dalla stanza di un albergo a Bergen, nel sud del Paese, dopo che la polizia aveva ricevuto una soffiata. Dopo 12 ore, il terzetto è stato rimesso in libertà: la cantante e il marito hanno dovuto pagare 500 euro di ammenda. Stasera Amy dovrebbe esibirsi a Bergen. La cantante di "Rehab", 24 anni, era finita in ospedale qualche mese fa per sospetta overdose di eroina, ecstasy, cocaina, ketamina e alcol. Da allora avrebbe dovuto sottoporsi a una terapia di disintossicazione, ma è stata spesso fotografata in stato confusionale, e ha avuto in diverse occasioni comportamenti bizzarri.