Anagnina, la metro si ferma ancora: navette prese d’assalto

Ore 11 si ferma la metro. Bloccati fino alle 14 i treni della linea A dalle stazioni di Anagnina e Arco di Travertino, in entrambe le direzioni in seguito a un problema tecnico. I passeggeri sono dovuti scendere dai treni e raggiungere le stazioni a piedi attraverso le gallerie. Il collegamento tra le due stazioni è stata assicurato in superficie da 35 navette del servizio sostitutivo, messe a disposizione dalla Trambus. Navette che sono state prese d’assalto dai passeggeri tanto che in molte occasioni sono dovuti intervenire i vigili urbani per riportare l’ordine. In serata un comunicato del Cesmot loda l’impegno di Atac e Trambus. «La macchina delle emergenze ha funzionato bene, e al primo accenno di problemi è intervenuta subito così che il blocco della linea A è stato limitato. Un plauso quindi e non ci stanchiamo di ripeterlo - conclude il Cesmot - ad Atac, Metro e Trambus e a tutto il personale, che stimiamo, apprezziamo e ringraziamo ogni giorno per il loro impegno nel far muovere la città». «Un plauso a tutti coloro che hanno reso possibile il ripristino del servizio della metro A. Riteniamo però che la tempestività dell’intervento sottolineata dal Cesmot debba essere un valore imprescindibile e non un fattore di eccezionalità, dovuto al cittadino romano che troppo spesso deve subire i disagi di un trasporto pubblico problematico. I ripetuti blocchi delle linee prestano il fianco alle nostre critiche aspre che puntano il dito contro un presidente e un’amministrazione che nulla sta facendo per migliorare le linee e i treni», aggiunge Marco Pomarici, consigliere comunale di Forza Italia.