Le analisi confermano il caso di meningite

A Legnano profilassi per chi è entrato in contatto con l'uomo

Meningite, due casi in tre giorni nel Milanese. A prima vista un «piccolo» bilancio da paura. Nessun allarme però: per gli specialisti i numeri non sono preoccupanti, nessun aumento rispetto al passato. Intanto però quello di Legnano è un altro episodio da registrare: secondo i test il 49enne di Busto Garolfo ricoverato in ospedale è stato colpito effettivamente da meningite (da pneumococco): profilassi per 41 persone. Visto il quadro le istituzioni continuano a informare: non sarebbe necessario vaccinarsi contro la meningite B, se non in alcuni casi. Il vaccino viene «raccomandato» per i nati nel 2017 e alle persone affette da particolari malattie.