Analisi tecnica Dall’«ipervenduto» una possibile reazione positiva

L’S&P-Mib future si è riportato sui minimi della scorsa settimana segnandone dei nuovi a 19225 per poi chiudere a 20150. L’area 19000-20000 rappresenta un livello di notevole importanza sulla quale è atteso lo sviluppo di una reazione alla forte caduta delle quotazioni. Confermiamo l’area di prezzo come opportunità di entrata sul mercato azionario in un ottica di investimento di lungo periodo (12-18 mesi); ma l’assenza di razionalità del momento non fa escludere ulteriori cadute. L’ipotesi di ripresa dei valori è sostenuta dal forte ipervenduto segnalato dai principali oscillatori di analisi tecnica e dalla divergenza positiva che si è venuta a creare. Puntando prima sulla tenuta del supporto e poi sull’avvio di una fase di recupero, il primo ostacolo da superare è rappresentato da quota 22400.