Analisi tecnica Prossimo obiettivo è superare quota 21.700

Settimana di piccolo cabotaggio e bassa volatilità per i mercati finanziari al traino delle Borse internazionali e di un’economia mondiale che nella media resta debole. L’indice italiano con un’alta concentrazione di titoli bancari fa i conti con le più stringenti regole di Basilea per quanto riguarda il capitale e la conseguente profittabilità in diminuzione. Il Ftse-Mib future termina le contrattazioni a 21400 con un massimo a 21.620 ed un minimo a 21.130. Il quadro tecnico segnala l’importanza della tenuta dei livelli 21.050 e 20890 in quanto il cedimento favorirebbe una discesa in direzione 20.400, ipotesi favorita dalla ciclicità negativa del mese di novembre. Il superamento di quota 21.700, massimo di agosto e la vittoria sul livello 22.000, sarebbero un segnale di forza notevole.