ANALISI TECNICA

Settimana di modesto recupero per il future sull’indice S&P/Mib che chiude a 39080. Sostanzialmente immutata la situazione tecnica per il derivato che rimane all’interno del canale di distribuzione 38000-40600. Il rimbalzo di questa settimana, partito dal minimo di 38300, dove si aspettava una ripresa degli acquisti, non è però riuscito a superare lo spartiacque già indicato 39600 il cui superamento darebbe tonicità al movimento. Trichet a margine della riunione dell’Ecofin ha affermato che i mercati stanno attraversando una fase di correzione con alta volatilità e in linea con le sue parole il sentiment permane negativo come già presagito da qualche mese. Pur auspicando un pronto recupero dei listini, solo il superamento di quota 41800 potrebbe riportare il sereno. In Italia è risultata rassicurante la scarsa esposizione degli istituti di credito e dei fondi immobiliari verso il settore dei mutui subprime e titoli collegati. Forte è l’attesa per la decisione che dovrà prendere il governatore Ben Bernanke alla riunione di martedì prossimo sul taglio dei tassi di interesse.