Ancelotti cupo: Kakà rischia il derby

MilanoTanti dubbi e qualche preoccupazione. Dubbi: Ronaldinho in quella posizione del campo che non soddisfa né il brasiliano né Pato né Kakà. Il tormentone Beckham che vuole restare ma rischia di ripartire.
Preoccupazione: il piede di Kakà, quello sinistro, che lascia in apprensione Ancelotti alla vigilia di un derby che vale la stagione e le speranze di uno scudetto che da ieri sera si è di fatto allontanato. «Abbiamo giocato una discreta partita ­ ha detto il tecnico rossonero ­. Tanti cross nel tentativo di scardinare la loro difesa, ma ci sono mancati gli spazi. Difetto? Solo sul gol preso: abbiamo dormito un po’».
In tarda serata arriva la diagnosi delle prime radiografie: «Trauma distorsivo al piede sinistro che non mostra evidente fratture». Ma Ancelotti sul derby di domenica sera: «Avremmo dovuto vincere quando eravamo a meno sei, a maggior ragione adesso che siamo a meno otto».
Sull’arbitro. «Si è fatto coinvolgere troppo e in più di una circostanza si è mostrato incerto. Il gol di Seedorf? Mi è sembrato un fallo di mano involontario. Il rigore su Ambrosini? Ho visto la trattenuta». Su Ronaldinho. «Ha dato il meglio di sé». Su Flamini. «Ha giocato molto bene». Campionato chiuso o incerto? «Incerto».
E in questo clima di incertezza, con un Beckham che vuole restare a Milano e il Los Angeles Galaxy che lo rivogliono in America, Victoria è sbarcata da Los Angeles al Meazza dopo aver fatto tappa alla Rowneybury House, la villa da favola nell’Hertfordshire. Con lei a vedere il papà c’erano i tre figli. Con lei e i pargoletti, anche i suoi genitori (Tony e Jackie) e quelli di David (Sandra e Ted): un summit di famiglia in piena regola, quindi, come scrive il Sun, per decidere le prossime mosse: «La famiglia vuole restare a Milano, vedremo cosa diranno quelli del Galaxy», fanno sapere.
Non ci sarebbero molte cose da dire, o così vogliono far credere i Los Angeles Galaxy che hanno respinto categoricamente l'offerta del Milan. L’ha reso noto il Los Angeles Times. «Abbiamo ricevuto un'offerta, ma l'abbiamo respinta», ha detto il direttore generale della società proprietaria del Galaxy, Tim Leiweke.
Beckham vuole l’Italia, gli States rivogliono David, l’Inghilterra riavrà il suo capitano. C'è anche il nome di David Beckham nella lista dei convocati dal ct Fabio Capello per l'amichevole che l'Inghilterra giocherà mercoledì contro la Spagna a Siviglia.