Ancelotti: «Risultato molto pericoloso»

da Lione

Il Milan esce indenne dalla tanto temuta trasferta di Lione e va bene così, anche se, viste le tante occasioni da gol create nel primo tempo, ci poteva stare anche una vittoria. Shevchenko, infatti, ha avuto tre limpide occasioni nei primi venti minuti, fallendole per pochissimo. Carletto Ancelotti non nasconde la propria soddisfazione per la prova dei suoi contro una squadra che nelle partite casalinghe di Champions sinora aveva sempre vinto: «Il risultato è senz’altro buono anche se molto pericoloso: ce la giocheremo in casa e sono contento così, anche perchè avremo dalla nostra il pubblico. Mi rimane il rammarico di non aver fatto gol nel primo tempo, ma va bene anche così. Loro sono partiti piano, noi abbiamo spinto molto nei primi venti minuti e potevamo sicuramente segnare. Nel secondo tempo i francesi sono cresciuti e ci hanno messo sotto pressione, anche se abbiamo rischiato poco». Il Lione ha fatto, comunque una buona impressione complessiva al tecnico rossonero: «È una squadra molto forte e organizzata che gioca sempre in avanti. Con loro è difficile avere delle opportunità. Noi le abbiamo avute nel primo tempo, ma non siamo riusciti a concretizzarle».
Il vicepresidente vicario Adriano Galliani è di buon umore: «Mi sono piaciuti soprattutto i nostri primi 20 minuti, poi la partita si è fatta più equilibrata. Sono contento così, anche se sarebbe stato meglio pareggiare facendo dei gol. Mi dispiace per una grande occasione persa da Kakà a causa di una zolla. Del resto il calcio è così: sabato ad Udine una zolla ci aveva favorito». Il cronista di Sky gli chiede qual è stato secondo lui il migliore in campo: «Parlo solo degli avversari, fra i quali mi è piaciuto moltissimo Wiltord».