Ancelotti sogna: vorrei la nazionale

Galliani ripete che sulla panchina rossonera d’ora in poi siederanno solo ex giocatori del Milan? La stessa cosa potrebbe accadere sulla panchina della Nazionale. Almeno a quanto affermato oggi da Carlo Ancelotti, al quale non dispiacerebbe affatto prendere in futuro il posto dell’attuale ct Donadoni, anch’egli vecchia gloria del Diavolo: «È brutto dirlo ora che allena un amico come Roberto - ha dichiarato il tecnico milanista ai microfoni di "Radio Anch’io Sport" -, ma in futuro vivere un’esperienza con la Nazionale mi piacerebbe». Al di là degli auguri ricevuti dall’ex compagno ai tempi di Sacchi («spero che l’Italia faccia benissimo ai prossimi Europei e ai Mondiali del 2010»), Donadoni non è certo sembrato infastidito: «Tutt’altro, per me è stimolante sapere che un grande allenatore come Carletto Ancelotti sogna la panchina su cui attualmente siedo io. D’altronde lo capisco, questo è un ruolo ambito e di grande responsabilità».