Anche ai buddisti piace il presepe

«Per i buddisti Gesù è un grande maestro venuto sulla terra per trasmettere agli uomini un messaggio di armonia e di pace. I buddisti di origine italiana sentono in maniera particolare le festività natalizie. Il presepe richiama ricordi d’infanzia mai cancellati, ognuno di noi si cala volentieri in un’atmosfera densa di significati evocata dalla rappresentazione e riscopre la bellezza dei valori che essa suggerisce. Noi buddisti riteniamo che tutti si possono unire alle principali festività di ciascuna religione senza tradire il proprio credo, ma anzi rinnovando con la preghiera comune quelle istanze di positività che sono alla base di ogni cammino spirituale. La condivisione è la migliore premessa per un dialogo autentico. Auguro ai cristiani delle feste serene: possa la loro gioia andare a beneficio di tutti gli esseri senzienti». Parole di Lama Paljin Tulku Rinpoce.