Anche il Cavaliere firma contro i ticket sanitari

Roma. Anche Silvio Berlusconi ha firmato contro i ticket per il Pronto soccorso e le visite specialistiche, aderendo alla campagna lanciata dai Circoli della libertà. «È un’adesione importante - ha commentato Michela Vittoria Brambilla, presidente nazionale dei Circoli della libertà - per un’iniziativa che si è svolta con entusiasmo e grande partecipazione in centinaia di città italiane per la seconda volta in gennaio. Gli italiani hanno dimostrato di considerare questo ticket la più clamorosa iniquità tra le tante varate dalla Finanziaria di Prodi». L’associazione nazionale Circoli della libertà ha condotto un’indagine sulla percezione del sistema sanitario da parte degli italiani. Dal sondaggio è emerso che il doppio ticket introdotto dal Governo Prodi è la tassa più sgradita e incomprensibile tra quelle introdotte con la manovra. «L’onda di piena - dice Brambilla - si alza ancora: quando eravamo scesi in piazza per la prima volta eravamo stati travolti dalle adesioni dei cittadini. Oggi, abbiamo moltiplicato i banchetti e si sono moltiplicate anche le firme».