Anche Cossiga tra i pentiti vip

L’ultima frontiera del Parlamento sono i disegni di legge «emeriti». Nel senso che sono stati presentati la prima settimana di apertura delle nuove Camere e ritirati la seconda. Ma anche nel senso che, in questa particolare classifica dei pentimenti rispetto alle proprie iniziative legislative, primeggia il presidente emerito della Repubblica e senatore a vita Francesco Cossiga che, dopo averli depositati nella prima seduta, ha già ritirato diciotto disegni di legge, diciassette tutti insieme e uno il giorno dopo, sui temi più svariati: dal divieto di utilizzo delle onorificenze di ordini dinastici alla precedenza da riconoscere all’Arma. Al secondo posto dei «pentiti», il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato con tre pdl presentate e ritirate.