Anche Craxi e Martelli caddero sul «cadunt»

Roma. L’errore tra «cadunt» («cadono») e «cadent» («cadranno») nella citazione «simul stabunt simul cadent» («Come stanno insieme, così cadranno») usata da Silvio Berlusconi è l’ultimo di una lunga serie. Molti politici hanno utilizzato l’espressione coniata da Papa Pio XI. Claudio Martelli, intervenendo alla Camera, avvertì Ciriaco De Mita, allora presidente del Consiglio, che il suo governo pentapartito sarebbe durato solo a patto che avesse rispettato il programma. Il suo solenne «simul stabunt, simul cadunt» fu immediatamente rimbeccato dal segretario del Pci Alessandro Natta: «Cadent, Martelli, cadent!». Pochi giorni dopo al Tg2 anche il segretario Psi Bettino Craxi «cadde» sul «cadunt».