Anche la difesa dell’ambiente fa spettacolo

Stand gastronomici, film e laboratori alla terza edizione di «Park Life»

Ci sono i bambini incantati a guardare le api che si muovono operose nelle teche-alveari; poco più in là, ecco gli aspiranti sommelier che imparano le fasi della degustazione del vino mentre alcune scolaresche fanno a gara per partecipare all’esercitazione di arrampicata su parete «rocciosa». La natura, il turismo sostenibile, la tecnologia ecocompatibile e il biologico si mettono in mostra fino a domenica nella terza edizione di «Park Life», il festival della cultura ambientale inaugurato ieri dal ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio con il presidente del WWF Fulco Pratesi e il presidente di Legambiente Roberto Della Seta e che quest’anno, per la prima volta, è ospitato nei padiglioni della Nuova Fiera. «Si tratta di un evento unico al mondo - spiega il presidente di Federparchi Matteo Fusilli -, nessun Paese ha una manifestazione dedicata alla tutela del patrimonio naturale». Tra gli stand (120 gli espositori, istituzionali e non) si possono ammirare anche: uno specchio collettore parabolico, modello in scala 1:5 dei collettori lineari con cui Enel ed Enea portano avanti il progetto Archimede per la produzione di energia elettrica; le riproduzioni dei satelliti con cui la Alcatel Alenia Space partecipa al progetto europeo Galileo e che, in parte, saranno assemblati negli stabilimenti romani di via Tiburtina. I buongustai potranno perdersi tra gli stand regionali che propongono assaggi di prodotti tipici - soprattutto formaggi, salumi (non manca la vera porchetta di Ariccia) e olio extravergine - e i piatti dei migliori chef italiani mentre chi è interessato al tecnologico potrà approfondire le caratteristiche di auto e moto elettriche oltre che di elettrodomestici a basso consumo. Tra le iniziative di oggi, sono da segnalare la tavola rotonda «Coste italiane a sud tra cemento, tutela e sviluppo turistico» (ore 15) e la rassegna «Reload» (dalle 10), con film e documentari su temi ambientali (da La marcia dei pinguini a Microcosmos). Domani, invece, alle 12.30 le coccinelle saranno protagoniste della «Festa della lotta biologica».