Anche il «Fatto» irride Gianfranco

Perfino Travaglio & Co. cominciano a vedere Futuro e libertà con occhio umoristico. Così ieri, nell’inserto domenicale del Fatto quotidiano dedicato alla satira, il neonato partito del presidente della Camera veniva preso abbondantemente in giro. Le vignette si intitolano «La prima volta» e descrivono una riunione interna ai finiani, nei testi di Bixby e disegni di Donald Soffritti. In alto, riportiamo la sequenza comica. Si parte con la presentazione mediatica dell’evento: al «PalaTulliani» la prima riunione di Fli, «il partito che punterà a ritrovare il senso della politica». Nella seconda vignetta, sul palco sale il leader Gianfranco Fini. Ma il suo programma è soltanto una scopiazzatura dei cavalli di battaglia della vecchia sinistra e dello stesso Cavaliere. Finisce che l’ex leader An dichiara il «reale» senso della sua iniziativa politica, perdendo il consueto aplomb e sbottando in una serie di insulti all’indirizzo dell’alleato-nemico Berlusconi.