Anche la fiction ora ha il suo festival

Sul grande schermo anche le nuove serie di «Lost» e «Soprano’s»

Veltroni ha la sua Festa del Cinema e adesso Piero Marrazzo ha il suo RomaFictionFest. La prima edizione della rassegna (diretta da Felice Laudadio) è costata 4 milioni e mezzo di euro, messi a disposizione da Regione e Unione delle camere di commercio, e può contare su 400 titoli. Il festival si terrà dal 2 al 7 luglio al cinema Adriano e all’Auditorium Conciliazione. Laudadio promette una programmazione di qualità, visto che negli ultimi anni «molti talenti che hanno fatto grande il cinema adesso stanno facendo grande anche la fiction».
Al RomaFictionFest, dunque, saranno in prima linea, e in anteprima modiale, gli sceneggiati d’autore come The Tudors diretta da Ciaran Donnelly e Brian Kirk, Caravaggio (prodotto dall’attrice Ida Di Benedetto) con la regia di Angelo Longoni e la fotografia firmata da Vittorio Storaro. Sergio Castellitto fa la parte di un maestro di strada alle prese con i ragazzi di Scampia (Napoli) in O professore di Maurizio Zaccaro, mentre Michele Placido veste i panni di Bernardo Provenzano nell’Ultimo padrino diretto da Marco Risi. E per chi avesse voglia di confrontarsi con adattamenti di grandi romanzi, segnaliamo Guerra e pace di Robert Dornhelm, che sarà proiettato tutto in una notte (sette ore di proiezione) all’Auditorium Conciliazione tra il 6 e il 7 luglio. Certo è che gli appassionati non dovranno attendere le prossime stagioni televisive per vedere le nuove puntate delle serie più famose, perché al RomaFictionFest, nella sezione intitolata «Tv Movies» ci saranno anche i nuovi episodi di Lost, The Soprano’s e Grey’s Anatomy. Mentre una retrospettiva intitolata «British comedy» presenterà una ventina di esempi della produzione britannica, nella sezione di fiction italiana si contenderanno un premio titoli trasmessi da Mediaset, Rai, La7 e Sky.
I dettagli sul programma verranno resi noti solo il 12 giugno.