Anche Fli e Udc da rottamare

Hanno scelto i confini dell’Italia: Friuli Venezia Giulia, per l’esattezza Spilimbergo, in quel di Pordenone. E una data significativa: il 2 giugno festa della Repubblica (ma si inizia oggi). Obiettivo: una Repubblica fondata sui giovani. L’appello è: uniamoci e «facciamo fuori i nostri capi, superandoli con le proposte e delegittimandoli via Internet». Il meeting lo hanno chiamato «Crediamoci!» e sarà aperto a quei moderati «allergici agli anta». Ci saranno i Formattatori del Pdl, ma anche i finiani di «Zero+», i giovani Udc e i repubblicani, oltre agli organizzatori di Fareitalia. Il confronto parte con cento firme in calce al Manifesto «Crediamoci! Giovani per cambiare l’Italia», i cui contenuti verranno scritti al termine di quattro ore di dibattito con interventi da 140 secondi, come da stile Twitter. La Fondazione Farefuturo di Adolfo Urso darà il «sostegno organizzativo». Cosa non si è disposti a fare per non finire rottamati...