Anche Fo nella squadra di Ferrante

Su un foglietto a quadretti c’è già appuntata quella che potrebbe essere la sua squadra di governo. Accanto ad ogni nome e cognome c’è l’assessorato. E c’è un solo punto interrogativo, dove? Be’, per la poltrona più contesa: quella del vicesindaco. Rifondazione comunista la vuole, si sa. E Bruno Ferrante sarebbe pronto a dargliela, sempre che non vogliano mettere Dario Fo alla guida dell’assessorato Grandi eventi.
Ma vediamo, nel dettaglio, quali sono gli assessori graditi all’ex prefetto: Franco Morganti, assessore alla Trasparenza; Paolo Danuvola ai Servizi sociali, Marilena Adamo all’Istruzione, Carlo Montalbetti a Decentramento e periferia; Milly Moratti all’Ambiente; Salvatore Carrubba alla Cultura. Ma non è finita qui. Sul foglietto appoggiato sulla scrivania ci sono altri tre cognomi: Alberto Mattioli, prosindaco; Carlo Cerami, vicesindaco e, naturalmente, Fo ai Grandi Eventi.
Fin qui la nota scritta con inchiostro nero, che è il risultato degli incontri avuti da Ferrante coi partiti dell’Unione. Ma anche la somma di quella società civile che lo sostiene e che, evidentemente, ha già presentato il conto.