Anche generali israeliani arruolati per gli spot tv

Nella campagna elettorale sono apparsi anche generali israeliani ed ex ufficiali e capi del Mossad, prendendo almeno in apparenza posizioni favorevoli al candidato democratico Obama in uno spot televisivo. Ma alcuni degli intervistati nel filmato hanno negato di aver voluto intenzionalmente far propaganda per Obama e si sono dichiarati vittime di un inganno. Nei filmati, promossi da un’organizzazione ebraica americana che sostiene Obama, appaiono, accanto ad altri ufficiali, note personalità come l’ex capo del Mossad Efraim Halevy e il generale della riserva Uzi Dayan che, rispondendo a un intervistatore, hanno espresso giudizi lusinghieri su Obama, condividendo la sua posizione a favore di un dialogo con l’Iran. Ma Halevy, che nel filmato ha definito Obama «una ventata d’aria fresca», ha detto di aver avuto espressioni positive anche nei confronti del candidato repubblicano McCain.