Anche i bimbi avranno il loro «mondiale»: dal 4 febbraio si gioca la Milano school cup

Torneo di calcio a 5 per le elementari. Alla festa finale ci sarà anche Pippo Inzaghi

Un torneo di calcio a 5, senza portiere, per i bambini delle scuole elementari. Ad organizzare «Milano School Cup» è la polisportiva Cimiano, in collaborazione con il Comune di Milano, Regione Lombardia, Provveditorato agli Studi, Comitato regionale Lombardo della Fgci e Ac Milan. Epilogo del torneo, che inizierà a febbraio e coinvolgerà i 205 istituti di Milano, sarà la giornata dell’8 aprile, con una grande festa all'Arena Civica. Le iscrizioni, gratuite, si effettuano attraverso il sito internet www.milanjuniorcamp.com o telefonando al numero 02/27208894. Testimonial di «Milano School Cup» è Filippo Inzaghi, che ha assicurato la sua presenza alla fase finale del torneo.
«Nell'anno in cui si celebrano i mondiali di calcio - ha spiegato l’assessore all’Educazione, Bruno Simini - vogliamo manifestare tutti i valori che sono sullo sfondo: mai come oggi si ha bisogno di fare delle cose insieme, di riconoscersi in una maglia, di darsi delle regole. I ragazzi oggi hanno due nemici, la sedentarietà e la solitudine. Dobbiamo battere il primato dell'obesità infantile in Europa». Per questo, conclude Simini, «il torneo rappresenta una meravigliosa prima volta per Milano nell’intento di inserire l’attività motoria nella vita educativa, scolastica e disciplinare dei ragazzi». L’iniziativa, ha aggiunto l’assessore allo Sport, Aldo Brandirali, «è una saldatura coraggiosa tra attività motoria e desiderio di agonismo, sottolineata dalla presenza di una grande squadra come il Milan; un’unione tra il mondo delle grandi squadre con le loro giovanili e il mondo della scuola». Brandirali ha sottolineato inoltre l’importanza dell'evento ricordando che «i bambini di Milano sono in gran parte parcheggiati davanti alla tv, impediti ad andare a giocare nei cortili e per questo poco educati all'attività motoria».
Le gare si giocheranno di sabato mattina, ogni squadra sarà formata da un minimo di cinque ad un massimo di sette giocatori (cinque titolari e due riserve) e potranno essere composte sia da maschi che da femmine. Tutti i membri della squadra dovranno appartenere allo stesso istituto scolastico e avere la stessa età.