Anche i ladri fanno shopping: doppio colpo in centro

Blitz con il carro-gru in oreficeria Ladri dal tetto in via dei Condotti

Colpo col carrattrezzi alla gioielleria «Brutti» di via Mario de’ Fiori, in pieno centro storico. Se nel maggio scorso il blitz «del secolo» col carro rimotore era fallito alla storica «Bulgari» di via dei Condotti, l’altra notte è andata liscia ai ladri che hanno sfondato la saracinesca dell’oreficeria appena inaugurata dieci giorni fa nella stradina del «Gilda». I «soliti ignoti» hanno prima buttato giù la serranda, spaccando lo zoccoletto di marmo, quindi la vetrata fino a puntare dritto per la cassaforte. «Ancora stiamo facendo la conta dei danni - dicono i proprietari - avevamo appena finito la ristrutturazione del negozio. Siamo affranti, avviliti. Perché è incredibile pensare che un furto del genere possa accadere nel cuore di Roma, a due passi da una discoteca, di fronte a un albergo e sotto un palazzo abitato, senza che nessuno si renda conto di nulla». Gli agenti del I distretto stanno passando al vaglio i fotogrammi del sistema di videosorveglianza posizionato sul vicino edificio della Presidenza del Consiglio. Non solo. Due giovani sarebbero stati notati a far da «palo» all’angolo della via nella tarda serata di giovedì. Ma non è tutto. La Scientifica è al lavoro per capire se dietro a un furto consumato nella stesse ore proprio in via dei Condotti, vi sia la mano degli stessi autori. Nella notte, infatti, più persone approfittando delle impalcature montate sullo stabile accanto, sono saliti fino al tetto e si sono calati all’interno dei locali di «Modigliani», rinomato negozio di articoli per la casa. «Sono entrati negli uffici ai piani di sopra - racconta la titolare - e hanno addirittura fatto bisbocce. Hanno bevuto coca cola, mangiato patatine. Poi hanno preso il denaro custodito nella cassa al piano terra. La sorpresa di Natale stamattina (ieri, ndr) all’apertura».