Anche l’orchestra di Evans tra le stelle del jazz delle notti capitoline

Jazz d’autore nelle notti romane. Si apre stasera la stagione estiva della Casa del Jazz. L’inaugurazione è affidata a Stefano Di Battista, big del sassofono, esponente di spicco del jazz romano. Con lui ci sarannoFabrizio Bosso alla tromba, Baptiste Trotignon all’organo hammond e Greg Hutchinson alla batteria. Un quartetto che recentemente ha inciso l’ottimo album Trouble shootin’. Ancora spazio ai musicisti capitolini il 7 luglio, quando sul palco salirà il trio inedito formato da Danilo Rea al pianoforte, Enzo Pietropaoli al contrabbasso e Michele Rabbia alle percussioni. Chi è curioso di scoprire nuovi talenti, dovrà seguire i concerti di domani, con tre gruppi tedeschi in scena, e del 10, con i «Giovani leoni» di Daniele Tittarelli e Max Ionata. Jazz di classe sopraffina l’11 luglio con il trio di Steve Kuhn, primo pianista dello storico quartetto di John Coltrane. Con lui David Finck al contrabbasso e il virtuoso Joey Baron alla batteria. Evento speciale il 13 luglio, in occasione dei 20 anni dalla scomparsa del grande Gil Evans. L’orchestra guidata dalla moglie Anita e dal figlio Miles celebrerà il suo talento di pianista, compositore e direttore d'orchestra. Maurizio Giammarco porterà in scena il suo quartetto, il 16, mentre il 22 sarà la volta del sax di Pietro Tonolo, con Joe Chambers alla batteria e Flavio Boltro alla tromba. Ancora un quartetto il 23 con David Binney, accompagnato da tre strumentisti straordinari: Craig Taborn al piano, Brian Blade alla batteria e Scott Colley al contrabbasso. Sabato 26 Franco D’Andrea, storico esponente della scena jazz milanese, si esibirà da solo al piano, mentre il 27 andrà in scena il progetto Rita Marcotulli & Friends: in equilibrio tra musica e danza, con Matthew Garrison e la danzatrice Roberta Garrison. Il 30 luglio appuntamento con la big band di Massimo Nunzi e Franco Piana. Gran finale il 31, con il trio inedito composto da Roberto Gatto alla batteria, Roberto Cecchetto alla chitarra e Dario Deidda al basso elettrico.