Anche Napoleone va in scena all’Università

Un Napoleone all’insegna del più puro teatro-inchiesta, quello che Magda Poli (critico teatrale del Corriere) presenta sotto la supervisione di Andrée Ruth Shammah, direttore del Teatro Parenti, nell’Aula Magna dell'Università (ore 18, via Festa del Perdono): anteprima probabile di uno spettacolo che andrà in scena la prossima stagione.
Non si tratta dell’ennesima biografia condensata su Napoleone, ma di una forma di «teatro inchiesta», in cui l'autrice rievoca, fra mito e antimito una delle figure chiave dell’era moderna.
Per la prima volta un gruppo di docenti abbandona gli abiti accademici per vestire i panni di politici, strateghi e intellettuali dell'epoca napoleonica chiamati, da un immaginario giornalista, a dare la loro testimonianza su una delle figure più controverse della Storia.