Anche nell’Inghilterra vittoriana si parlava il linguaggio degli sms

I puristi della lingua che aborrono le semplificazioni lessicali della «generazione SMS» dovrebbero rivedere le proprie opinioni, pensando all’Inghilterra vittoriana. Oltre un secolo fa, infatti, in Gran Bretagna era d’uso comune, sia fra la gente comune, sia fra i poeti «avanguardisti» come Charles C. Bombaugh, un linguaggio con frasi del tipo «I wrote 2 U B 4» (cioè «I wrote to you before», «ti ho scritto prima»). A raccontare i segreti della lingua inglese sarà una mostra della British Library in programma dal 12 novembre.