Anche per Palazzo Koch dietro le entrate boom c’è «l’effetto Tremonti»

da Roma

È l’effetto V. (Visco) ad aver prodotto l’aumento delle entrate fiscali 2007, come dice il governo? Oppure, come sostiene l’opposizione, è stato l’effetto T. (Tremonti)? A chi va il merito dei 29 miliardi e 400 milioni di euro incassati in più dall’Erario nei primi dieci mesi di quest’anno? Il Bollettino economico di Bankitalia ci aiuta a capirlo.
Reddito d’impresa. Parte della crescita deriva dalle misure di inasprimento permanente del prelievo sul redditi d’impresa (con effetti su Ires e Irpef) e su giochi e commesse, contenute nella manovra 2006. Maggiore gettito: 3 miliardi. Effetto T.
Imposte «una tantum». Un ulteriore aumento è dovuto a misure con effetti transitori della manovra 2006, come la riapertura dei termini per il versamento di imposte una tantum degli anni precedenti. Dall’imposta sulla rivalutazione dei beni aziendali sono arrivati 4,3 miliardi, contro 700 milioni nel 2005. Maggiore gettito: 4 miliardi. Effetto T.
Irpef e contratti. Il gettito dell’Irpef è cresciuto del 7,2%, trainato dalle ritenute sul lavoro dipendente (+7,8% per 6,4 miliardi di euro). L’Irpef versata in autotassazione, corrisposta da autonomi e piccole imprese, è cresciuta solo dell’1,6%. Gli aumenti, anche arretrati, dei contratti e il conseguente prelievo sono causa del fenomeno. Maggiore gettito: 7,5 miliardi. Effetto D.F. (drenaggio fiscale).
Ires, aumenta la base. L’imposta sui redditi delle società è cresciuta del 19,6%. Un aumento che risente delle misure per ampliare la base imponibile contenute nella manovra 2006, misure che secondo Bankitalia hanno avuto effetto. Maggiore gettito: 3,5 miliardi. Effetto T.
Attività finanziarie. Il gettito del complesso delle imposte sostitutive sulle attività finanziarie è cresciuto del 38,6%. Il buon andamento dei corsi azionari 2005 e il ridimensionarsi dei crediti d’imposta hanno contribuito al risultato. Maggiore gettito: 3 miliardi. Effetto M. (mercato).
Iva ok col caro greggio. L’Iva è aumentata dell’8,9%, con un picco del 19% sulle importazioni dai Paesi extra Ue, riflettendo l’aumento del prezzo del petrolio. Maggiore gettito: 6,9 miliardi. Effetto P. (petrolio). Forse siamo prevenuti, ma di effetto V. nell’analisi di Bankitalia non vediamo traccia. Visco si rifarà nel 2007, avendo programmato nella Finanziaria maggiori entrate per 24 miliardi di euro.