Anche La Russa sul palco coi politici a caccia di Oscar

Al Cantero di Chiavari per il Villaggio del Ragazzo

Una notte da Oscar? Di più! Da Oscarpioni. Ecco cosa andrà in scena venerdì alle 21 al Teatro Cantero di Chiavari. Il tradizionale spettacolo di varietà a sostegno delle Opere di Don Nando Negri che vede come protagonisti amministratori locali, regionali e provinciali e tre parlamentari del territorio, è promosso per il secondo anno consecutivo dal mensile di satira «Il Carpione», che ispira anche il titolo della serata. I testi sono di Diego Ghisilieri, Marisa Spina e Gian Domenico Solari, per la regia di Oreste Biancalana, coadiuvato da Gloria Dea, Luca Poli, e Christian Venzano; coreografie Stefania Spina. Sulla locandina, studiata da Simonetta Talami, spicca sorridente il Lupo Alberto di Silver.
«La finalità benefica della serata raccoglie intorno all'iniziativa il consenso di molti amministratori, che nel superamento delle singole ideologie si esibiscono nello spirito goliardico dello spettacolo, ironizzando su se stessi, sui propri ruoli e su quelli dei rispettivi leader nazionali» spiegano gli organizzatori.
Ne La notte degli Oscarpioni saranno interpretate, ovviamente in chiave ironica, alcune celebri pellicole, spiritosamente rivedute e corrette: Biancaneve e i sette Nanni, Titanic, Il padrino (parla più piano), Guerre Stellari, rivissuti nelle principali città del Tigullio, più un film di genere western, ambientato nel Golfo Paradiso. Ci si potrà inoltre allietare con quattro numeri di ballo e non mancheranno canzoni dal vivo.
Gli ingredienti per una serata da Oscar ci sono davvero tutti a cominciare dal cast, davvero d'eccezione, formato da Senatori: Egidio Banti; Deputati: On. Ignazio La Russa, On. Gabriella Mondello; Consiglieri Regionali: Fabio Broglia, Gino Garibaldi, Gianni Macchiavello, Franco Rocca; Consiglieri Provinciali: Maurizio Barsotti (Vicepresidente del Consiglio Provinciale), Marco Limoncini (Sindaco di Cicagna), Giovanni Collorado, Claudio Muzio, Giuseppe Tassi (Sindaco di Avegno), Antonio Vaccarezza; Sindaci: Fabio Arata (Orero), Corrado Bacigalupo (Tribogna), Pierluigi Beronio (Mezzanego), Gian Luca Buccilli (Recco), Mentore Campodonico (Rapallo), Cristoforo Campomenosi (Santo Stefano d'Aveto), Luigi Castagnola (Sori), Silvio Cella (Rezzoaglio), Raffaela De Benedetti (Favale di Malvaro) Silvano Dondero (Moconesi), Aulo Ferrari (Lorsica), Fabrizio Gallo (Casarza Ligure), Andrea Lavarello (Sestri Levante), Rita Nichel (Zoagli), Adolfo Olcese (Pieve Ligure), Ivo Pattaro (Borzonasca), Cesare Pesce (Ne), Laura Remezzano (Carasco), Giorgio Solari (Vicesindaco di Leivi), Enrica Sommariva (Vicesindaco di Cogorno), Stefano Sudermania (Neirone), Giuliano Vaccarezza (Lavagna) cui si aggiunge il Presidente dell'Ente Parco dell'Aveto Giuseppino Maschio. Con la partecipazione straordinaria di Ruggero Ferri (Comandante della Polizia Stradale di Chiavari) e del Maggiore Luigi Pansa (Comando Scuola Telecomunicazioni Forze Armate di Chiavari). Sei le new entry: Giovanni Collorado, Claudio Muzio e Antonio Vaccarezza tra i Consiglieri Regionali; Mentore Campodonico e Adolfo Olcese tra i Sindaci; l'On. Ignazio La Russa tra i Deputati. Queste specialissime star sono dirette da Marco Oreste Biancalana, regista della Notte degli Oscarpioni.
«Devo dire che loro sono già bravi all'origine, perché si lasciano guidare e teleguidare - spiega - Sono disponibili e sanno che tutto questo va a favore del Villaggio di Don Nando Negri che secondo me è la cosa più importante. Da nove anni facciamo questo per quello che era Don Nando, secondo noi un santo in terra, sicuramente».
Una serata nel segno dell'eccezionalità a cominciare dalla data…
«Causa la prossima campagna elettorale il 29 febbraio era l'ultimo giorno possibile per poter fare lo spettacolo - racconta Marisa Spina, direttrice de Il Carpione e Maitre a Penser dell'iniziativa - ma la particolarità va soprattutto al pensiero di Don Nando».
Che aria tira alle prove?
«Non da campagna elettorale - sorride Marisa Spina - è un clima di amicizia, di divertimento, di solidarietà».
Nella Notte degli Oscarpioni vedremo la politica in una versione davvero insolita.
«Quest’anno abbiamo anche personaggi della politica nazionale - riprende Marco Oreste Biancalana, regista dello spettacolo - sarà sorpresa su sorpresa. È una cosa eccezionale perché una volta sul palco gli amministratori si trasformano: chi in attore, chi in cantante, chi in fantasista, chi in ballerino. Tutto, meno che politici. Ed è lì che funziona».