Anche Schumi e Zanardi star invisibili per la Disney

da Roma

Nel cartoon della Disney, spicca una Fiat 500 gialla del 1959, che nella versione italiana ha la vocina querula di Marco Della Noce, noto ai più come il meccanico fissato con la Ferrari lanciato dal programma tv Zelig. «Vengo da un quartiere periferico di Milano, ma qui ripeto le battute in modenese e lancio un messaggio: non abbiate pregiudizi. Nella vita si può vincere anche come umile 500», dice il doppiatore. Generosa, socievole ed entusiasta, la sua macchinina gestisce il negozio di pneumatici Casa delle gomme – Da Luigi. E lo fa insieme all’amico Guido, un carrello elevatore esperto di pit-stop, al quale ha prestato la propria voce il corridore automobilista Alex Zanardi, ieri presente alla conferenza stampa di lancio di Cars. «La velocità va vista come un’opera d’arte, regalata al pubblico dai piloti di Formula 1», spiega Zanardi, nato a Castel Maggiore, ma qui modenese puro, per esigenze di doppiaggio. Profondo conoscitore dei circuiti di Formula 1 negli Usa, Zanardi racconta: «Le corse americane sono divertenti: i fans arrivano come campeggiatori, accumulando per giorni e giorni ossa di pollo da lanciare agli antagonisti dei propri beniamini».
A coordinare il lavoro dei doppiatori, ha pensato Roberto Morville, che ha armonizzato anche le partecipazioni straordinarie di Giancarlo Fisichella (Boost), Emanuele Pirro (Wingo), Jarno Trulli (Dj), Fabrizio Frizzi (Auto Woody), Massimo Dapporto (Auto Buzz) e infine di Michael Schumacher, nella parte di se stesso, con tanto di ostico e zoppicante italiano, ancora troppo teutonico dopo anni e anni di Belpaese.