Anche la Siria finisce nel mirino di Anonymous Attacco hacker al sito del ministero della Difesa

Offline il portale del Ministero della Difesa siriano. L'attacco è stato rivendicato dagli hacker della rete internazionale di <em>Anonymous</em>: &quot;E' una forma di protesta nei confronti della soppressione delle rivolte anti-governative&quot;

BEIRUT - Un nuovo attacco degli hacker di Anonymous prende di mira il governo siriano. Ad essere attaccato il sito del Ministero della Difesa. I pirati informatici sono riusciti a penetrare le difese del sito governativo, mettendo offline il portale. A sostituire l'home page il logo di Anonymous, un corpo senza testa, accompagnato da un messaggio al popolo libico. "Il mondo è con voi contro un regime brutale", recita lo slogan. "Lodiamo la vostra determinazione a essere non violenti di fronte alla brutalità del regime e ammiriamo la vostra volontà a perseguire nella giustizia senza cercare vendetta". Rivendicando l'attacco, gli hacker hanno fatto sapere di averlo condotto come forma di protesta contro la violenta repressione attuata nei confronti delle rivolte anti-governative nelle ultime settimane. In chiusura un appello all'esercito siriano perché non esegua gli ordini governativi, soprattutto quando chiedono loro di scagliarsi contro donne e bambini.