Anche Totti alla «partita del cuore» per Adelaide

Ancora una volta il calcio scende a fianco della solidarietà. Accadrà sabato prossimo a Fiumicino presso lo stadio Desideri, dove il comune portuale organizza, in collaborazione con l’associazione Assocentauri, la «Partita del cuore 2008», che vedrà in campo la nazionale italiana attori contro la squadra degli agenti della Polizia di Stato. L’intero incasso sarà devoluto a una bambina di soli nove anni, Adelaide Ciotola, affetta da una rarissima malattia degenerativa dei polmoni, la sindrome del lobo medio, per la quale non esiste una cura ma solamente una costosissima sperimentazione farmaceutica. Adelaide vive con un solo polmone, che è quotidianamente esposto a pericoli. Per far sì che la piccola continui a vivere dovrà sottoporsi a un costoso e difficile intervento negli Stati Uniti, che forse le permetterà di tornare a sorridere.
Padrino della manifestazione sarà il capitano della Roma, Francesco Totti, notoriamente molto sensibili alle iniziative a sfondo benefico, in particolare quando coinvolgono i bambini. Il numero 10 giallorosso, ancora alle prese con il lungo infortunio, darà il calcio di inizio previsto per le 18. Oltre ai personaggi famosi, interverranno personalità del mondo della politica nazionale e locale, i vertici militari e della polizia stradale di Roma, a cui è stato inoltrato un invito ufficiale da parte degli organizzatori.
La giornata avrà una lungo prologo dalle quattro del pomeriggio con un servizio d’accoglienza alle autorità presenti. Successivamente ci sarà la presentazione in stile americano della squadra degli artisti, nelle cui fila giocheranno tra gli altri Paolo Conticini, Max Parodi, Giorgio Pasotti, Maurizio Aiello e Sebastiano Somma, l’inviato di Striscia la Notizia Jimmy Ghione, il regista Giulio Base, il presentatore Corrado Tedeschi, il musicista Marcello Cirillo,e alcuni ragazzi della popolare trasmissione televisiva Grande Fratello, ognuno dei quali farà un piccolo discorso per sottolineare il valore e l’importanza dell’iniziativa. La nazionale attori è una delle più presenti negli eventi di solidarietà e proprio nel 2008 festeggia i quarant’anni di attività: venne infatti fondata del nel 1968, quando un gruppo di artisti prese a giocare nei campetti di periferia di tutta Italia, con l’unico scopo di aiutare i bisognosi. Promotore e primo allenatore fu il poeta e regista Pier Paolo Pasolini, che fu grande appassionato di pallone.
Ma torniamo all’evento di sabato. Dopo la passerella degli attori, ci sarà l’ingresso di Totti che, oltre a prendere la parola, alla fine si metterà a disposizione dei suoi numerosi tifosi a caccia di fotografi e di autografi. Nell’intervallo del match sarà esposta in mezzo al campo, in un’apposita teca, la Coppa del Mondo, vinta dagli azzurri di Marcello Lippi in Germania nel 2006. Al termine della gara, sempre nel centro del terreno di gioco, verranno premiati, da alcuni calciatori di serie A del Napoli, tra cui sicuramente il centrocampista Manuele Blasi e tanti altri campioni, i migliori componenti delle due compagini. La serata si chiuderà intorno alle otto e mezza, all’interno dell’impianto sportivo sarà offerto un rinfresco, durante il quale il sindaco di Fiumicino, Mario Canapini, e gli intervenuti terranno un discorso conclusivo sull’importanza che eventi come la «partita del cuore» per far scoprire malattie nascoste come quelle di Adelaide.