Anche le villette a schiera possono aumentare del 20%

Confermato il pezzo forte del piano. Per migliorare la «qualità architettonica e/o energetica» degli edifici, si potranno ampliare del 20 per cento le volumetrie esistenti. Il premio è riservato alle case mono e bifamiliari. Tipologie - ha sottolineato Berlusconi - che comprendono anche le villette a schiera. Inclusi, in generale, edifici inferiori a 1.000 metri cubi. Il limite stabilito dall’accordo è di 200 metri cubi. Non si potrà quindi ampliare oltre, a meno che le regioni non decidano autonomamente di concedere di più. In generale, se a livello locale sono già previsti piani che comprendono premi in cubatura, resteranno in vigore le leggi vigenti a livello locale. Il tutto nel rispetto dei piani comunali.